VIRappresentanti
Protagonisti del mercato
VIRappresentanti
Iniziative & News 2011

  • Istanze di rimborso IRAP e ricorsi tributari
    L’Ufficio Fiscale di F.N.A.A.R.C.- Cofcommercio Vicenza, ricordando che il termine di decadenza per presentare istanze di rimborso IRAP è di 48 mesi dalla data di versamento, consiglia per gli importi già versati di contattare quanto prima, e comunque entro il 31/01/2012, i funzionari incaricati alla gestione del servizio per: 1) effettuare i conteggi ed a depositare istanza di rimborso presso l’Agenzia delle Entrate; 2) successivamente, decorsi i termini di legge, elaborare e depositare specifico ricorso presso la Commissione Tributaria Provinciale competente. In proposito si invitano gli agenti che hanno già presentato istanza di rimborso a prendere contatto per dar seguito al relativo giudizio.
  • BCE: Nuovo tasso di riferimento al 1%
    Con comunicato stampa del 8 dicembre 2011 la Banca Centrale Europea ha deciso la riduzione del tasso ufficiale di riferimento dal 1,25 al 1%. La variazione entrerà in vigore dal 14 dicembre 2011.
  • Convegno "analisi e prospettive sul futuro della professione”: venerdì 25 novembre 2011, ore 11:00, sala convegni "G. Bari" Confcommercio di Vicenza, Via L. Faccio, 38
    Iniziativa rivolta agli agenti e rappresentati di commercio al fine di analizzare ed approfondire l’evoluzione della professione, per meglio comprendere i futuri scenari in cui gli agenti e rappresentanti del domani dovranno operare. Durante l’incontro saranno trattati i seguenti temi - novità fiscali introdotte dalle leggi n.111 del 15/07/2011 e n.148 del 14/09/2011 “c.d. manovre economiche estive per la stabilità finanziaria” - nuovi requisiti prestazioni pensionistiche Enasarco e I.N.P.S. - stato delle trattative sul rinnovo A.E.C. del settore industriale e applicazione A.E.C. settore commercio - il futuro per gli agenti e rappresentanti di commercio, una professione che non scompare ma si deve trasformare
  • BCE: nuovo tasso d’interesse all’ 1,25%
    Con decisione del 3 novembre 2011 la BCE ha deciso di tagliare i tassi d'interesse, portando il tasso centrale all'1,25%.
  • 18-28 novembre e 2 dicembre 2011 corso di tecniche e strumenti di vendita
    Il continuo mutamento degli scenari economici impone un costante miglioramento della capacità professionali. Per tale motivo e per apprendere nuovi aspetti tecnici e psicologici legati alla vendita, oltre che alla gestione del servizio complessivo post-vendita offerto alle ditte mandanti, si propone un corso di aggiornamento e formazione a favore degli operatori del settore, della durata di 12 ore, dedicato a " tecniche e strumenti di vendita". Grazie alla costruttiva collaborazione in atto con la Fondazione Giacomo Rumor – Centro Produttività Veneto, Ente di Formazione della Camera di Commercio di Vicenza, che può offrire particolari condizioni per lo sviluppo di attività formative, il corso è proposto con una quota di partecipazione agevolata di € 100,00 + IVA (per un totale di € 121,00). Per ulteriori informazioni e dettagli, tutti gli interessati sono invitati a contattare gli uffici dell'Associazione Provinciale Agenti e Rappresentanti di Commercio - F.N.A.A.R.C. di Vicenza (tel.0444.964300).
  • Enasarco: nuovo regolamento
    Pubblicato dalla Fondazione Enasarco il testo integrale del nuovo Regolamento delle Attivita’ Istituzionali Enasarco che entrerà in vigore dal prossimo 1° gennaio 2012. Si segnalano rilevanti novità in materia pensionistica Enasarco con l’introduzione di un nuovo meccanismo a quote per la maturazione del diritto alla pensione, la graduale parificazione dell’età minima di pensionamento uomo-donna a 65 anni, un aumento dell’aliquote contributive e dei valori relativi ai massimali e minimali. La riforma entrerà a pieno regime nel 2020.
  • BCE: conferma del tasso all’1,5 per cento
    Nella riunione del 6 ottobre scorso la Banca Centrale Europea ha comunicato di aver mantenuto stabile il tasso di riferimento all'1,50%.
  • Ricorsi contro infrazioni al codice della strada: dal 6 ottobre termini ridotti.
    Dal 6 ottobre 2011 è entrato in vigore un nuovo termine per proporre ricorso al giudice di pace in materia di infrazioni al codice della strada. Il nuovo termine utile è di appena 30 giorni (art.7 del D. Lgs. 150 del 1 settembre 2011). Si precisa, secondo quanto chiarito dal ministero dell’Interno con circolare n. 7799 del 30 settembre 2011, che per le infrazioni commesse ma non ancora notificate continuerà a valere il vecchio termine di 60 giorni.
  • Congualio con l’INPS di indennità di maternità non corrisposte: reato di truffa aggravata
    La Suprema Corte di cassazione conferma nuovamente che nei casi in cui il datore di lavoro conguagli con l’INPS indennità di maternità non corrisposte alla lavoratrice si configura il reato di truffa aggravata (Corte Cassazione Civile , Sentenza n. 33330, 8 settembre 2011)
  • Legittimo il demansionamento della lavoratrice madre se non esistino soluzioni altrenative
    Secondo il Ministero del Lavoro è lecito il patto di demansionamento stipulato tra datore e lavoratrice se non esistono soluzioni alternative per mantenere il posto di lavoro (Ministero del Lavoro, Risposta ad interpello n. 39/2011)
  • I.N.A.I.L. : aggiornati i minimal e massimali
    Con la circolare n. 49/2001, l’ I.N.A.I.L ha comunicato l’aggiornamento dei minimali e massimali relativi ai premi assicurativi. La rivalutazione, comunicata a seguito della variazione ISTAT, decorrente dal 1° luglio 2011 è dell'1,55 per cento.
  • Partita I.V.A. inattive: fino al 4 ottobre 2011 possibile la chiusura con 129 euro
    In attuazione di quanto disposto dall’art. 23, co. 23 , della legge 111/2011, fino al 4 ottobre 2011 sarà possibile ottenere la cancellazione d'ufficio, tramite il versamento di 129 euro e la contestuale presentazione dell'apposito Modello F24 "Elementi identificativi" debitamente compilato. Si precisa che nessun altro obbligo è previsto -ad esempio Modelli AA7 o AA9 di cessazione attività-. (L'Agenzia delle Entrate, Risoluzione n. 93/E/2011)
  • Illegittimi i controlli fiscali basati su informazioni anonime
    Con la sentenza n. 19338 del 22 settembre 2011 La Corte di Cassazione ha deciso che sono illegittime le ispezioni della Guardia di Finanza fondate su informazioni anonime per mancanza del requisito dei gravi indizi, necessario per far scattare l'autorizzazione da parte della Procura. Requisito valutabile anche dal giudice tributario.
  • Studi di settore: la congruità per 2 anni blocca l’accertamento
    Per effetto di quanto previsto dall’art. 2, comma 35, della Manovra finanziaria bis sarà possibile svincolarsi dall’accertamento analitico-induttivo per presunzioni semplici, rimanendo congrui per almeno due anni agli studi ( periodo d'imposta interessato e quello precedente
  • Truffa: avviso ai contribuenti da parte dell’Agenzia delle Entrate.
    In un recente comunicato stampa l’Agenzia delle Entrate informa che molti cittadini stanno ricevendo lettere-truffa che segnalano un’incongruità rispetto ai redditi 2007, 2008 e 2009 per l’affitto di immobili, invitando a ricevere in casa falsi funzionari per presunte verifiche.
    Queste lettere sono un palese tentativo di truffa.
    L’agenzia invita a denunciare ogni tentativo di raggiro rivolgendosi il prima possibile a qualsiasi ufficio delle Entrate e alle forze di Polizia.
  • Società di agenzia: obbligo di posta elettronica certificata
    Entro il 28 novembre 2011 tutte le imprese (quindi anche gli agenti di commercio) operanti in forma societaria (SNC – SAS – SRL – SPA) sono obbligate a comunicare al registro delle imprese della Camera di Commercio di appartenenza il proprio indirizzo di posta elettronica certificata.
    Non sono invece tenuti a tale obbligo gli agenti costituiti in forma di impresa individuale.
  • Fallimento: anche per le società di agenzia può essere riconosciuta la natura privilegiata delle spettanze
    Il Tribunale di Udine, con decisione in Camera di Consiglio datata 8 luglio 2011, è intervenuto in materia fallimentare stabilendo che anche per le società di agenzia può essere attribuito privilegio -ex art. 2751 bis n. 3- sulle spettanze. L’elemento importante da verificare per l’attribuzione del privilegio è la sostanza del rapporto e la natura personale dell’attività che deve essere svolta con preminenza del rapporto personale sul capitale.
    (Tribunale Udine, 21 luglio 2011 - Pres. Alessandra Bottan Griselli - Est. Mimma Grisafi, n. 3183/10 R.A.C.C.).
  • Manovra Finanziaria-bis / lavoro: intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro
    Introdotto nel codice penale l’art. 603-bis (Intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro) e l’art 603-ter (Pene accessorie). Art. 603-bis “Salvo che il fatto costituisca piu' grave reato, chiunque svolga un'attivita' organizzata di intermediazione, reclutando manodopera o organizzandone l'attivita' lavorativa caratterizzata da sfruttamento, mediante violenza, minaccia, o intimidazione, approfittando dello stato di bisogno o di necessita' dei lavoratori, e' punito con la reclusione da cinque a otto anni e con la multa da 1.000 a 2.000 euro per ciascun lavoratore reclutato. Ai fini del primo comma, costituisce indice di sfruttamento la sussistenza di una o piu' delle seguenti circostanze: 1) la sistematica retribuzione dei lavoratori in modo palesemente difforme dai contratti collettivi nazionali o comunque sproporzionato rispetto alla quantita' e qualita' del lavoro prestato; 2) la sistematica violazione della normativa relativa all'orario di lavoro, al riposo settimanale, all'aspettativa obbligatoria, alle ferie; 3) la sussistenza di violazioni della normativa in materia di sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro, tale da esporre il lavoratore a pericolo per la salute, la sicurezza o l'incolumita' personale; 4) la sottoposizione del lavoratore a condizioni di lavoro, metodi di sorveglianza, o a situazioni alloggiative particolarmente degradanti. Costituiscono aggravante specifica e comportano l'aumento della pena da un terzo alla meta': 1) il fatto che il numero di lavoratori reclutati sia superiore a tre; 2) il fatto che uno o piu' dei soggetti reclutati siano minori in eta' non lavorativa; 3) l'aver commesso il fatto esponendo i lavoratori intermediati a situazioni di grave pericolo, avuto riguardo alle caratteristiche delle prestazioni da svolgere e delle condizioni di lavoro”. Art. 603-ter “ La condanna per i delitti di cui agli articoli 600, limitatamente ai casi in cui lo sfruttamento ha ad oggetto prestazioni lavorative, e 603-bis, importa l'interdizione dagli uffici direttivi delle persone giuridiche o delle imprese, nonche' il divieto di concludere contratti di appalto, di cottimo fiduciario, di fornitura di opere, beni o servizi riguardanti la pubblica amministrazione, e relativi subcontratti.
    La condanna per i delitti di cui al primo comma importa altresi' l'esclusione per un periodo di due anni da agevolazioni, finanziamenti, contributi o sussidi da parte dello Stato o di altri enti pubblici, nonchè dell'Unione europea, relativi al settore di attività in cui ha avuto luogo lo sfruttamento.
    L'esclusione di cui al secondo comma è aumentata a cinque anni quando il fatto è commesso da soggetto al quale sia stata applicata la recidiva ai sensi dell'articolo 99, secondo comma, numeri 1) e 3”. (Rif. art. 12l, egge n. 148 del 2011)
  • Manovra Finanziaria-bis / lavoro: tirocini
    I tirocini formativi e di orientamento possono essere promossi unicamente da soggetti in possesso degli specifici requisiti preventivamente determinati dalle normative regionali in funzione di idonee garanzie all'espletamento delle iniziative medesime.
    Fatta eccezione per i disabili, gli invalidi fisici, psichici e sensoriali, i soggetti in trattamento psichiatrico, i tossicodipendenti, gli alcolisti e i condannati ammessi a misure alternative di detenzione, i tirocini formativi e di orientamento non curriculari non possono avere una durata superiore a sei mesi, proroghe comprese, e possono essere promossi unicamente a favore di neo-diplomati o neo-laureati entro e non oltre dodici mesi dal conseguimento del relativo titolo di studio. (Rif. art. 11, legge n. 148 del 2011 )
  • Manovra Finanziaria-bis / lavoro: sostegno alla contrattazione collettiva di prossimità
    Prevista la possibilità da parte della contrattazione di secondo livello aziendale o territoriale di intervenire anche in deroga alla legge su determinati argomenti quali a) impianti audiovisivi e alla introduzione di nuove tecnologie; b) alle mansioni del lavoratore, alla classificazione e inquadramento del personale; c) ai contratti a termine, ai contratti a orario ridotto, modulato o flessibile, al regime della solidarieta' negli appalti e ai casi di ricorso alla somministrazione di lavoro; d) alla disciplina dell'orario di lavoro; e) alle modalità di assunzione e disciplina del rapporto di lavoro, comprese le collaborazioni coordinate e continuative a progetto e le partite IVA, alla trasformazione e conversione dei contratti di lavoro e alle conseguenze del recesso dal rapporto di lavoro, fatta eccezione per il licenziamento discriminatorio, il licenziamento della lavoratrice in concomitanza del matrimonio, il licenziamento della lavoratrice dall'inizio del periodo di gravidanza fino al termine dei periodi di interdizione al lavoro, nonchè fino ad un anno di età del bambino, il licenziamento causato dalla domanda o dalla fruizione del congedo parentale e per la malattia del bambino da parte della lavoratrice o del lavoratore ed il licenziamento in caso di adozione o affidamento. (Rif. art. 8, legge n. 148 del 2011)
  • Manovra Finanziaria-bis / ambiente: conferma sistri
    Contrariamente a quanto previsto dall’orginario decreto legge, con la legge di conversione è stato ripristinato il Sistri (sistema di tracciabilità rifiuti) con termine di entrata in operativita' dal 9 febbraio 2012. (Rif. art. 6, legge n. 148 del 2011)
  • Manovra Finanziaria-bis / fisco: commissione per trasferimenti denaro
    A decorrere dalla data di entrata in vigore della legge e' istituita un'imposta di bollo sui trasferimenti di denaro all'estero attraverso gli istituti bancari, le agenzie «money transfer» ed altri agenti in attivita' finanziaria. L'imposta e' dovuta in misura pari al 2 per cento dell'importo trasferito con ogni singola operazione, con un minimo di prelievo pari a 3 euro. L'imposta non e' dovuta per i trasferimenti effettuati dai cittadini dell'Unione europea nonche' per quelli effettuati verso i Paesi dell'Unione europea. Sono esentati i trasferimenti effettuati da soggetti muniti di matricola INPS e codice fiscale. (Rif. art. 2, comma 35-octies, legge n. 148 del 2011 )
  • Manovra finanziaria-bis / fisco: aumento iva
    Innalzamento dal venti al ventuno per cento della base imponibile iva prevista dal decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633.(Rif. Art. 2, comma 2-bis, legge n. 148 del 2011)
  • Manovra Finanziaria-bis / fisco: contributo di solidarietà
    Introdotto, a decorrere dal 1º gennaio 2011 e fino al 31 dicembre 2013, un contributo di solidarietà del 3 per cento sulla parte di reddito eccedente 300.000 euro lordi annui (Rif. art. 2, comma 2, legge n. 148 del 2011)
  • Manovra Finanziaria-bis / lavoro : festivita’
    A decorrere dall'anno 2012 con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, previa deliberazione del Consiglio dei Ministri, da emanare entro il 30 novembre dell'anno precedente, sono stabilite annualmente le date in cui ricorrono le festivita' introdotte con legge dello Stato non conseguente ad accordi con la Santa Sede, nonche' le celebrazioni nazionali e le festivita' dei Santi Patroni, ad esclusione del 25 aprile, festa della liberazione, del 1º maggio, festa del lavoro, e del 2 giugno, festa nazionale della Repubblica, in modo tale che, sulla base della piu' diffusa prassi europea, le stesse cadano il venerdi' precedente ovvero il lunedi' seguente la prima domenica immediatamente successiva ovvero coincidano con tale domenica. (Rif. art. 1, comma 24, legge n. 148 del 2011)
  • Manovra Finanziaria-bis / previdenza: anticipo adeguamento età pensionistica uomo-donna
    Anticipato dal 2020 al 2014 l’inizio del graduale innalzamento dell’età pensionistica delle donne sino al 65° anno di età.

    Modificando l’originario art. 18 della precedente manovra ( legge n. 111 del 2011) il legislatore ha previsto che la novità riguardante l’età pensionistica femminile inizierà a decorrere dal 1° gennaio 2014 con l’innalzamento di un mese del requisito di età anagrafica. Successivamente sono previsti aumenti di ulteriori due mesi a decorrere dal 1°gennaio 2015, di ulteriori tre mesi a decorrere dal 1° gennaio 2016, di ulteriori quattro mesi a decorrere dal 1° gennaio 2017, di ulteriori cinque mesi a decorrere dal 1° gennaio 2018, di ulteriori sei mesi a decorrere dal 1° gennaio 2019 e per ogni anno successivo fino al 2025 e di ulteriori tre mesi a decorrere dal 1° gennaio 2026. (Rif. art. 1, comma 20, legge n. 148 del 2011)
  • Manovra Finanziaria bis: approvata
    Approvata, la versione definitiva della Manovra Finanziaria-bis, in vigore dal 17 settembre 2011. La pubblicazione della Legge n. 148 del 14 settembre 2011 “Ulteriori misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per lo sviluppo" è avvenuta nella Gazzetta Ufficiale n. 216 del 16 settembre 2011
  • Sussidi per lavoratori dipendenti di imprese di agenzia e rappresentanza della Provincia di Vicenza
    Rendiamo noto che l’Ente Bilaterale Settore Terziario della provincia di Vicenza ha attivato degli interventi a favore dei dipendenti delle aziende del settore Commercio (tra cui rientrano che le attività di agenzia e rappresentanza commerciale) regolarmente iscritte all’Ente.
    I sussidi previsti sono:
    1) RIMBORSO SPESE PROTESI OCULISTICHE
    Rimborso spese per acquisto da parte di lavoratori/lavoratrici dipendenti di protesi oculistiche relativamente alle sole lenti (comprese lenti a contatto), con rimborso massimo erogabile di Euro 100,00 (cento/00) limitatamente ad un solo rimborso ogni 2 anni e per una spesa minima pari ad euro 50,00 (cinquanta) al lordo delle eventuali ritenute di legge.
    2) RIMBORSO SPESE SCOLASTICHE
    Rimborso ai lavoratori/lavoratrici dipendenti dei contributi (partecipazione spese) versati agli Istituti Scolastici (scuole elementari, medie, medie superiori statali e parificate) frequentate dai figli nell'anno scolastico 2011-2012 e seguenti. Il rimborso massimo erogabile ammonta a Euro 100,00 (cento) per ogni figlio, al lordo delle eventuali ritenute di legge.
    L’accesso alle prestazioni è previsto ai lavoratori/lavoratrici regolarmente contribuenti delle aziende iscritte ed in regola con i versamenti contributivi all’Ente Bilaterale da almeno 18 mesi e che applichino integralmente i C.C.N.L. di riferimento e i contratti integrativi provinciali e/o aziendali ove esistenti.
  • Corsi gratuiti di aggiornamento professionale per lavoratori dipendenti di imprese di agenzia e rappresentanza della Provincia di Vicenza
    A partire dal mese di Settembre 2011 l’Ente Bilaterale Settore Terziario della Provincia di Vicenza organizza dodici corsi totalmente gratuiti mirati all’aggiornamento professionale dei lavoratori del commercio.
    Sono previsti corsi di lingue (tedesco base e spagnolo intermedio), informatica (world ed excel), comunicazione e marketing, controllo di gestione, politiche del personale, commerciale e vendita.
    L’accesso alle prestazioni è previsto ai lavoratori/lavoratrici regolarmente contribuenti delle aziende iscritte ed in regola con i versamenti contributivi all’Ente Bilaterale da almeno 18 mesi e che applichino integralmente i C.C.N.L. di riferimento e i contratti integrativi provinciali e/o aziendali ove esistenti.
  • Manovra bis
    Con Decreto Legge n. 138 del 13 agosto 2011 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 188 del 2011) il Governo è intervenuto dettando ulteriori misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per lo sviluppo c.d. "manovra correttiva".
    Il nuovo decreto, adottato a neanche un mese di distanza dalla precedente legge n. 111 del 15 luglio 2011, contiene nuove e varie misure in materia pubblica (es: accorpamenti e tagli ad Enti Locali per raggiungimento del “criterio di pareggio di bilancio”), materia finanziaria (es: nuove aliquote finanziarie e nuovi limiti ai trasferimenti in denaro contante), materia lavoristica (es: rilancio della contrattazione di secondo livello, nuove norme in materia di stages e tirocini), in materia di liberalizzazioni attività e professioni.
    Si ricorda che il decreto legge ha efficacia di legge per 60 giorni, termine entro il quale dovrà essere convertito in legge dai due rami del Parlamento (Senato e Camera dei Deputati).
    Pertanto, considerato l’annunciato tortuoso iter di approvazione che sarà affrontato nei prossimi giorni, che potrebbe comportare delle ulteriori novità (es. in materia previdenziale o IVA), si ritiene opportuno rimandare qualsiasi approfondimento ad approvazione avvenuta della futura legge di conversione.
  • Manovra Finanziaria: introduzione di costi di causa per gli agenti di commercio che operano in forma di impresa individuale
    Tra le modifiche introdotte dalla manovra Finanziaria si segnalano le nuove disposizioni in materia di costi di giustizia che riguardano anche le cause degli agenti di commercio operanti in forma di ditta individuale, che vengono esaminate dalle Sezioni Lavoro dei vari Tribunali italiani.

    I ricorsi che verranno depositati in materia di controversie individuali di lavoro (tra cui sono compresi le cause instaurate dagli agenti operanti in forma di impresa individuale) non saranno più esenti da “spese di giustizia” destinate allo Stato, ma la parte titolare di un reddito imponibile ai fini dell’imposta personale sul reddito (IRPEF), risultante dall’ultima dichiarazione, superiore ad Euro 21.256,32 dovrà pagare per iscrivere a ruolo il ricorso un contributo unificato pari a:
    a) euro 18,50 per i processi di valore fino a 1.100 euro;
    b) euro 42,50 per i processi di valore superiore a euro 1.100 e fino euro 5.200; c) euro 103 per i processi di valore superiore a euro 5.200 e fino euro 26.000;
    d) euro 225 per i processi di valore superiore a euro 26.000 e fino a euro 52.000 e per i processi
    di valore indeterminabile;
    e) euro 330 per i processi di valore superiore a euro 52.000 e fino a euro 260.000;
    f) euro 528 per i processi di valore superiore a euro 260.000 e fino a euro 520.000;
    g) euro 733 per i processi di valore superiore a euro 520.000

    Nulla è invece cambiato per gli agenti che operano in forma societaria (di persone o di capitali) sottoposti alla competenza del Tribunale ordinario e quindi già soggetti in passato al pagamento del contributo unificato e bolli per l’iscrizione a ruolo della causa.

    Rif. Art. 37, co.6, L.111/2011
  • Irap: esclusi gli agenti non autonomamente organizzati
    Con la Sentenza n. 15586/11 la Corte di Cassazione interviene nuovamente in materia di IRAP per gli agenti di commercio (V. anche Cassaz. Sez. Unite civili n. 12108 del 2009), ribadendo il Principio per cui l'imposta non è dovuta quando si svolge un'attività non autonomamente organizzata.
  • Manovra Finanziaria
    MANOVRA FINANZIARIA – FISCO 1: AUMENTO TASSA PER VETTURE SUPERIORI AI 225 CHILOWATT
    A partire dall'anno 2011, per le autovetture e per gli autoveicoli per il trasporto promiscuo di persone e cose e' dovuta una addizionale erariale della tassa automobilistica, pari ad euro dieci per ogni chilowatt di potenza del veicolo superiore a duecentoventicinque chilowatt.
    Rif. Art 23, co.21, l. 111/2011.
    MANOVRA FINANZIARIA – FISCO 2 : MINORI SANZIONI PER RITARDATA CESSAZIONE PARTITE IVA
    I titolari di partita IVA che, sebbene obbligati,non abbiano tempestivamente presentato la dichiarazione di cessazione di attivita' di cui all'articolo 35, comma 3, del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, possono sanare la violazione versando, entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto, un importo pari alla sanzione minima indicata nell'articolo articolo 5, comma 6, primo periodo, del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 471, ridotta ad un quarto.
    La disposizione si applica sempre che la violazione non sia stata gia' constatata con atto portato a conoscenza del contribuente.
    Rif. Art 23, co.23, l. 111/2011.
    MANOVRA FINANZIARIA – FISCO 3 : INCENTIVI PER IMPRENDITORIA GIOVANILE E LAVORATORI IN MOBILITA’
    A partire dal 1° gennaio 2012 Viene favorita la costituzione di nuove imprese da parte di giovani ovvero di coloro che perdono il lavoro, attraverso l’introduzione di un’imposta sostituiva del 5 per cento.
    L’agevolazione è prevista per le persone fisiche che hanno intrapreso un'attivita' d'impresa, arte o professione, successivamente al 31 dicembre 2007.
    Il regime speciale è applicabile anche oltre il quarto periodo di imposta successivo a quello di inizio dell'attivita' ma non oltre il periodo di imposta di compimento del trentacinquesimo anno di eta'.
    Rif. Art 27, l. 111/2011.
    MANOVRA FINANZIARIA – SPESE DI GIUSTIZIA: AUMENTO DEL CONTRIBUTO UNIFICATO, INTRODOTTO ANCHE PER IL PROCESSO TRIBUTARIO
    La manovra prevede l’introduzione del contributo unificato anche nel processo tributario.
    Inoltre sono previsti vari aumenti, e quindi nuovi importi, sul contributo pagato in base al valore di causa.
    Introdotte particolari disposizioni anche nei processi per controversie di previdenza ed assistenza obbligatorie, nonche' per quelle individuali di lavoro o concernenti rapporti di pubblico impiego per le parti che sono titolari di un reddito imponibile di particolare entità.
    Rif. Art 37, co. 6, l. 111/2011.
    MANOVRA FINANZIARIA – FISCO 4: RECLAMO OBBLIGATORIO COME CONDIZIONE PRELIMINARE DI PROCEDIBILITA’
    Perle controversie di valore non superiore a ventimila euro, relative ad atti emessi dall'Agenzia delle entrate, chi intende proporre ricorso e' tenuto preliminarmente a presentare reclamo.
    La presentazione del reclamo e' condizione di ammissibilita' del ricorso. L'inammissibilita'e' rilevabile d'ufficio in ogni stato e grado del giudizio.
    Rif. Art 39, co. 9, l. 111/2011
  • Manovra Finanziaria
    MANOVRA FINANZIARIA – PREVIDENZA1: INNALZAMENTO ETA’ PENSIONISTICA DONNE
    L’età pensionistica delle donne, sia lavoratrici dipendenti che autonome, sarà gradualmente innalzata sino al 65° anno di età.
    La novità inizierà a decorrere dal 1° gennaio 2020 con l’innalzamento di un mese del requisito di età anagrafica. Successivamente sono previsti aumenti di ulteriori due mesi a decorrere dal 1°gennaio 2021, di ulteriori tre mesi a decorrere dal 1° gennaio 2022, di ulteriori quattro mesi a decorrere dal 1° gennaio 2023, di ulteriori cinque mesi a decorrere dal 1° gennaio 2024, di ulteriori sei mesi a decorrere dal 1° gennaio 2025 e per ogni anno successivo fino al 2031 e di ulteriori tre mesi a decorrere dal 1° gennaio 2032.
    Rif. Art 18, co.1, l. 111/2011.
    MANOVRA FINANZIARIA – PREVIDENZA 2 : STOP ALLE RIVALUTAZIONI ECCESSIVAMENTE ONEROSE
    Per il biennio 2012-2013 è previsto il blocco della rivalutazione automatica dei trattamenti pensionistici superiore a cinque volte il trattamento minimo di pensione Inps.
    Per la fascia di importo inferiore a tre volte il predetto trattamento minimo INPS l'indice di rivalutazione automatica delle pensioni e' applicato, per il predetto biennio, secondo il meccanismo stabilito dall'articolo 34, comma 1, della legge 23 dicembre 1998, n.448, nella misura del 70 per cento.
    Rif. Art 18, co.3, l. 111/2011.
    MANOVRA FINANZIARIA – PREVIDENZA 3: RIDOTTE LE PENSIONI AI SUPERSTITI CON ELEVATO DIFFERENZIALE DI ETA’ .
    Con effetto sulle pensioni decorrenti dal 1° gennaio 2012 e' ridotta l'aliquota percentuale della pensione a favore dei superstiti di lavoratori dipendenti o autonomi, nei casi in cui il matrimonio con il dante causa sia stato contratto ad eta' del medesimo superiori a settanta anni e la differenza di eta' tra i coniugi sia superiore a venti anni
    Tali disposizioni non si applicano nei casi di presenza di figlidi minore eta', studenti, ovvero inabili.
    Rif. Art 18, co.5, l. 111/2011.
    MANOVRA FINANZIARIA – PREVIDENZA 4: CONFERMATA LA NATURA INTEGRATIVA DEI CONTRIBUTI ENASARCO
    Con specifico riferimento all'Ente nazionale di assistenza per gli agenti e rappresentanti di commercio (ENASARCO), si conferma che la relativa copertura contributiva ha natura integrativa.
    Rif. Art 18, co.14, l. 111/2011.
  • Manovra Finanziaria: approvata con voto definitivo è gia legge
    Approvata, con il voto finale della Camera dei Deputati di venerdì 15 luglio 2011, la versione definitiva della Manovra Finanziaria, in vigore dal 17 luglio. La pubblicazione della Legge n. 111 del 15 luglio 2011 intitolata “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98 recante disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria“ è avvenuta sulla Gazzetta Ufficiale n. 164 del 16/07/2001, ed è già entrata in vigore domenica 17 luglio.
  • Ricorso per infrazioni al codice della strada: ricorsi piu' costosi dal 6 luglio
    Dal 6 luglio 2011 ricorrere contro le infrazioni al codice della strada è più oneroso per il ricorrente a causa dell'aumento del contributo unificato previsto dall'art. 37,comma 6, decreto legge n. 98 del 6 luglio 2011
  • BCE: tasso al 1,5%
    Con decisone del 7 luglio 2011 e come ampiamente atteso dai mercati il tasso ufficiale di riferimento (TUR) aumenta di un quarto di punto, passando dal 1,25 % all'1,50% a partire dal 13 luglio 2011
  • Enesarco: pubblicato il bilancio consilidato 2010
    Rendiamo noto che nei giorni scorsi la Fondazione Enasarco ha provveduto alla pubblicazione del Bilancio consolidato dell’anno 2010.
    Dai dati registrati, emerge che il bilancio della Fondazione si è chiuso con un utile di 75 milioni di euro ed una serie di risultati positivi come la crescita dei contributi previdenziali (aumentati di oltre 30 milioni di euro rispetto al 2009), del patrimonio netto che ha raggiunto i 4 miliardi di euro (erano 3,9 nel 2009) e il contenimento delle principali voci delle spese generali, il cui peso percentuale è inferiore al 4%.
  • Concluso il corso “tecniche e strumenti di vendita”
    Si è concluso il 4 luglio 2011 il corso di aggiornamento professionale “Tecniche e Strumenti di Vendita” fortemente voluto ed organizzato dall’Associazione Provinciale Agenti - F.N.A.A.R.C. di Vicenza in collaborazione con la Fondazione Giacomo Rumor- Centro produttività Veneto, Ente di formazione della Camera di Commercio vicentina.
    L’evento formativo, proposto a tutti gli associati ad una quota di partecipazione particolarmente agevolata, si è tenuto nelle giornate di venerdì 24 giugno, lunedì 27 giugno e lunedì 4 luglio 2011, strutturato in tre lezioni di quattro ore ciascuna dalle 9:00 alle 13:00, per una durata complessiva di 12 ore.
    Ottima la partecipazione degli agenti e rappresentati di commercio vicentini, che con la loro numerosa presenza hanno dato una risposta concreta alla continua domanda di formazione che perviene quotidianamente da tutta le categoria, ritenuta condizione necessaria per restare al passo con gli odierni scenari economici.
    Per ulteriore approfondimento delle tematiche trattate in aula si invita alla lettura del notiziario agenti luglio 2011 accessibile dopo il 15 luglio 2011, direttamente tramite l'area riservata del sito www.virappresentanti.it
  • Rappresentanze tessili: 12 e 13 Luglio 2011 anteprima autunno inverno 2012/2013
    Si comunica che martedì 12 e mercoledì 13 Luglio 2011, dalle ore 9:00 alle ore 18:00, nei locali della Fiera di Vicenza, l' A.R.T.T. (Associazione Rappresentanti Tessili Triveneto) promuoverà la manifestazione "Anteprima Collezioni Tessuti e Accessori Autunno/Inverno 2012-2013". La manifestazione si preannuncia interessante anche per la presenza di 60 moduli rispetto ai 48 dell'edizione 2010.
  • 24-27 Giugno 2011 e 4 Luglio 2011 corso di tecniche e strumenti di vendita
    Il continuo mutamento degli scenari economici impone un costante miglioramento della capacità professionali. Per tale motivo e per offrire alla case mandanti un servizio ottimale di supporto rispetto alla vendita, si propone un corso di aggiornamento e formazione professionale a favore degli operatori del settore, della durata di 12 ore, dedicato a " tecniche e strumenti di vendita".
    Grazie alla costruttiva collaborazione in atto con la Fondazione Giacomo Rumor – Centro Produttività Veneto, Ente di Formazione della Camera di Commercio di Vicenza, che può offrire particolari condizioni per lo sviluppo di attività formative, il corso è proposto con una quota di partecipazione agevolata di € 100,00 + IVA (per un totale di € 120,00).
    Per ulteriori informazioni e dettagli, tutti gli interessati sono invitati a contattare gli uffici dell'Associazione Provinciale Agenti e Rappresentanti di Commercio - F.N.A.A.R.C. di Vicenza (tel.0444.964300).
  • Sconti ai soci sull'acquisto di autovetture e altre agevolazioni sui servizi
    Grazie alla sinergia tra Confcommercio Vicenza e F.N.A.A.R.C. Vicenza è stato raggiunto un interessante accordo con i Concessionari d’auto provinciali, volto a riservare in via esclusiva, agli Agenti e Rappresentanti del Commercio associati alla F.N.A.A.R.C. provinciale, sconti sull’acquisto di vetture ed eventuali altre agevolazioni sulle manutenzioni o noleggi a breve o lungo termine. L'elenco della scontistica riservata a tutti gli agenti F.N.A.A.R.C. Vicenza sarà costantemente aggiornato e consultabile all’interno del sito www.ascom.vi.it - entra nell'area riservata
    Per ottenere le scontistiche e le ulteriori agevolazioni è necessaria l’attestazione di iscrizione alla F.N.A.A.R.C.-Confcommercio di Vicenza.
    Per eventuali ulteriori approfondimenti o altre necessità, si invita a contattare direttamente gli uffici dell’Associazione (tel. 0444/964300).
  • Bollettino equivoco. Fare attenzione
    Si informa che viene diffuso, ad opera di una società con sede a Bratislava (Slovacchia), denominata Avron s.r.o., un modulo la cui sottoscrizione determina la stipulazione di un vero e proprio ordine, al costo di € 1.271,00 annui, avente ad oggetto la pubblicazione dei dati anagrafici dell’impresa del sottoscrittore all’interno di un Registro del Mercato Nazionale in internet. Si segnala che detto ordine, della durata iniziale di anni 3 è revocabile, a mezzo lettera raccomandata, entro giorni 10 dalla data dell’ordine ed è rinnovabile automaticamente di anno in anno se non disdetto con tre mesi di preavviso rispetto alla data di scadenza. Foro competente, in caso di controversia, è stabilito quello di Bratislava. Quanto sopra premesso, si invitano i nostri associati che avessero il modulo sopra citato a valutare con la massima attenzione il suo contenuto ed a non apporre in esso alcun timbro e/o firma, per evitare di contrarre un’obbligazione giuridicamentevincolante ed onerosa.
  • Lunedì 6 Giugno 2011, alle ore 20:30, nella sede Confcommercio di Marostica, Via Campo Marzo, 23, Marostica (VI)
    Incontro per gli agenti dell'area Alto Vicentino e dell'area Bassanese "La riforma previdenziale Enasarco e le novità introdotte dalla legge 4 novembre 2010 n. 183 “collegato lavoro” in materia di conciliazione per agenti che operano in forma di impresa individuale" .
  • Istituita la commissione di conciliazione per le vertenze tra case mandanti e agenti del settore commercio
    Il 4 maggio 2011 è stato sottoscritto tra Confcommercio Vicenza e F.N.A.A.R.C. provinciale l'accordo istitutivo della commissione di conciliazione per l'epletamento del “Tentativo di conciliazione”nelle controversie riguardanti i rapporti di agenzia. Per adire la commissione (composta da un membro nominato da Confcommercio Vicenza e da un rappresentante della F.N.A.A.R.C. Provinciale) basterà una semplice istanza da depositare alla segreteria della commissione per il tramite dell'OO.SS. alla quale si risulta iscritti o si abbia conferito mandato: potranno essere portati avanti la Commissione anche accordi già raggiunti per la ratifica degli stessi ovvero potranno venir discusse le controversie insorte o insorgende nel tentativo di trovare una soluzione conciliativa. Il ricorso alla commissione permetterà all'intera categoria di avere un'alternativa, più veloce e meno complessa, rispetto al rigido procedimento del "Tentativo di conciliazione" ( non più obbligatorio come in passato) attivato presso la Direzione Provinciale del Lavoro ex art 410 cpc, così come modificatodalla legge n.183/2010.
  • ENASARCO: proroga scadenza termine soggiorni climatici e termali
    L'Enasarco rende noto che ci sarà tempo fino al prossimo 15 maggio per presentare la domanda di partecipazione ai Soggiorni climatici e termali 2011. La Fondazione ha deciso infatti di prorogare i termini, scaduti il 15 aprile scorso, per venire incontro a quegli agenti e pensionati che non sono ancora riusciti a presentare la richiesta. Si ricorda che presso gli uffici provinciali FNAARC (tel.0444/964300) sono disponibili gli elenchi delle strutture convenzionate sia per i soggiorni in località climatiche che per i soggiorni in località termali con i moduli per la presentazione delle domande.
  • Lunedì 2 Maggio 2011, alle ore 20.30, nella sede Confcommercio di NOVENTA VICENTINA (VI), Via Vittime delle Foibe, 82
    Incontro per gli agenti dell'area Basso Vicentino e Riviera Berica
    "La riforma previdenziale Enasarco e le novità introdotte dalla legge 4 Novembre 2010 n. 183 “collegato lavoro” in materia di conciliazione per agenti che operano in forma di impresa individuale"
  • Milano 24 Giugno 2011: incontro con aziende mandanti slovene che ricercano agenti per l’italia.
    Gli associati F.N.A.A.R.C. Interessati all’iniziativa sono invitati a contattare gli uffici F.N.A.A.R.C. Provinciali (tel.0444/964300)
  • Lunedì 11 Aprile 2011, alle ore 20.30, PALAZZO BARBARAN - Sala Barbaran, Via Villa, Castelgomberto (VI).
    Incontro per gli agenti dell'area Ovest Vicentino
    "La riforma previdenziale Enasarco e le novità introdotte dalla legge 4 novembre 2010 n. 183 “collegato lavoro” in materia di conciliazione per agenti che operano in forma di impresa individuale"
  • Enasarco: pubblicati i bandi per i soggiorni climatici e termali 2011
    Si rende noto che la Fondazione Enasaraco ha pubblicato tutte le informazioni e la modulistica relativa ai soggiorni in località climatiche ed ai soggiorni in località termali 2011. Il termine fissato per le presentazioni delle domande è il 15/04/2010.

    Preavviso contrattuale e facoltà di rinuncia della parte non recedente
    Con l'Ordinanza n.25902 del 21 dicembre 2010, la Corte di Cassazione Sezione Lavoro conferma la validità di quanto disposto dagli A.E.C. in merito alla facoltà, riconosciuta alla parte contrattuale che subisce l'atto di recesso dal rapporto di agenzia, di rinunciare in tutto o in parte al periodo di preavviso e senza obbligo di corrispondere alcuna indennità sostituitva.
    La Suprema Corte ribadisce che l'esercizio della facoltà deve essere esercitato entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione di recesso contrattuale.
  • Ditte mandanti e deducibilità indennità suppletiva di clientela.
    La Commissione Tributaria di Firenze, con la Sentenza sez. XX, 08/02/2011, n. 33, ha confermato la linea restrittiva in materia di deducibilità dell’indennità suppletiva di clientela. Trattandosi di un costo eventuale sia nell’an che nel quantum, non è deducibile dal reddito d’impresa ai sensi dell’art. 105 TUIR, manifestando, invece, la qualità di componente negativo deducibile solo nell’esercizio in cui viene effettivamente corrisposta, secondo il principio generale sancito dall’art. 109, comma 1, TUIR
  • 2-3 Giungo 2011 congresso Iucab a Marrakech
    Il 2 e 3 Giugno 2011 si terrà in Marrakech (Marocco) un Congresso organizzato da IUCAB (Unione Internazionale delle Associazioni di agenti di commercio), al quale potranno partecipare gli agenti di commercio associati alla F.N.A.A.R.C., ed un “Borsino internazionale dell’agente di commercio” (con accesso libero), vale a dire un incrocio fra domande e offerte di rappresentanza fra case mandanti e agenti di commercio di tutti i Paesi europei. Per maggiori chiarimenti ed eventuale prenotazione, invitiamo tutti gli agenti e le aziende mandanti interessante a contattare direttamente gli uffici provinciali F.N.A.A..R.C
  • Lunedì 21 Febbraio 2011, ore 10:00 presso la Sede Confcommercio di Vicenza, Via L. Faccio, 38:
    Consiglio Associazione Provinciale Agenti e Rappresentanti di Commercio.
Archivio: 2010 - 2011 - 2012 - 2013 - 2014 - 2015 - 2016 - 2017 - 2018
 
Segnalainvia questa pagina

Autorizzazione Ministero del Lavoro e Politiche Sociali 08-01-2015
Copyright © 2015 Esac Spa - P.IVA 00331890244 - sitemap - informativa sui cookies
Sitengine - Telemar