VIRappresentanti
Protagonisti del mercato
VIRappresentanti
Iniziative & News 2013

  • SPESOMETRO: PROROGA AL 31 GENNAIO 2014
    L’Agenzia delle Entrate ha diramato il comunicato stampa datato 7 novembre 2013, recante: ”Proroga al 31 gennaio 2014 per comunicare le operazioni rilevanti Iva con Pos Aperti fino alla stessa data Entratel e SID per lo Spesometro e l’integrazione dell’Archivio dei rapporti finanziari”.
    In considerazione delle difficoltà rappresentate dagli operatori nell’effettuare la comunicazione delle operazioni Iva, con il comunicato stampa in esame, l’Agenzia delle Entrate ha preannunciato le proroghe qui di seguito elencate, che verranno formalizzate con apposito provvedimento.
    NUOVO SPESOMETRO VIA ENTRATEL FINO AL 31 GENNAIO 2014
    Gli operatori economici che devono effettuare la comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini Iva relative all’anno 2012, previste entro il 12 novembre 2013 (per chi effettua la liquidazione mensile) ed entro il 21 novembre 2013 per tutti gli altri, potranno effettuare l’invio dei dati attraverso il canale comunicativo Entratel fino al 31 gennaio 2014.
    Entro lo stesso termine si potranno inviare anche gli eventuali file che annullano o sostituiscono i precedenti invii.
    PAGAMENTI EFFETTUATI CON POS
    E’ prorogato al 31 gennaio 2014 il termine, prima fissato al 12 novembre 2013, per comunicare all’Anagrafe tributaria i pagamenti effettuati con carte di credito, di debito e prepagate di importo pari o superiore a 3600 euro
  • ENASARCO: 30 TERMINE DI SCADENZA PER I VERSAMENTI VOLONTARI
    Entro il 30 novembre 2013 gli agenti hanno la possibilità di versare in un’unica soluzione i contributi volontari dell’anno oppure, se hanno scelto la rateizzazione, l’ultima delle quattro rate trimestrali previste. In questo caso, il mancato rispetto delle scadenze intermedie non comporta alcuna conseguenza purché il pagamento dell’importo annuo totale sia perfezionato entro il 30 novembre. I versamenti effettuati oltre tale data saranno imputati a copertura dei periodi successivi.
    È bene ricordare che il contributo volontario minimo, rivalutato ogni anno secondo l’indice Istat dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati è stato elevato, per il 2013, a 824,00 Euro (206,00 Euro a trimestre). Un versamento inferiore al minimale annuo non vale ai fini dell’anzianità contributiva, ma incrementa il montante contributivo utile per calcolare l’importo della pensione.

  • OBBLIGO DI PEC PER LE PROCEDURE CONCORSUALI
    Si ricorda che dal 31 ottobre 2013 tutte le procedure concorsuali devono utilizzare la posta elettronica certificata come previsto dall’articolo 17, del Decreto legge 18/10/12, n. 179 convertito con modificazioni dalla legge 19 dicembre 2012, n. 221. La mail certificata diventa quindi l'uncio strumento ammesso per effettuare comunicazioni agli organi incaricati a seguire la procedura (curatori fallimentari, commissari giudiziali, giudice fallimentare, ecc)
  • CANONE RAI: I CHIARIMENTI DELLA FNAARC
    La FNAARC ricorda che il canone speciale è dovuto da imprese, società ed enti solamente nel caso in cui i computer siano utilizzati come televisori (digital signage), fermo restando che il suddetto canone non va corrisposto nel caso in cui tali imprese, società ed enti abbiano già provveduto al pagamento per il possesso di uno o più televisori.
  • BCE: RIDOTTO IL TASSO UFFICIALE DI RIFERIMENTO
    Con Comunicato stampa del 7 novembre 2013, la Banca Centrale Europea abbassa il tasso ufficiale di riferimento dallo 0,50% allo 0,25% a decorrere dal 13 novembre 2013.
  • 29 e 30 NOVEMBRE 2013: A MILANO CONGRESSI LA "FIERA DEGLI AGENTI DI COMMERCIO"
    Il 29 e 30 Novembre si terrà a Fiera Milano City (Gate 14) Forum Agenti Milano, la Fiera degli Agenti di Commercio. Aziende provenienti da tutta Italia e non, in cerca di Agenti di Commercio che potranno intervenire ed effettuare colloqui di lavoro. FNAARC sarà presente con un proprio stand per assistere, incontrare e salutare tutti gli Agenti di Commercio presenti. Tutti gli interessati, regolarmente iscritti Fnaarc, potranno partecipare gratuitamente all'evento chiedendo alla propria sede territoriale (FNAARC Vicenza tel.0444/964300) il biglietto d'ingresso gratuito.
  • AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO : SCADUTO IL TERMINE PER L'AGGIORNAMENTO DEI DATI PRESSO LE CAMERE DI COMMERCIO
    Il 30 settembre 2013 è scaduto il termine concesso alle imprese iscritte negli ex albi e ruoli che svolgono attività di agente e rappresentante di commercio per aggiornare la propria posizione nel registro delle imprese/REA.

    A seguito delle diverse preoccupanti segnalazioni di ritardo ricevute nell’espletamento della pratica e di comportamenti disomogenei da parte delle stesse Camere di Commercio su base nazionale nei confronti di coloro che non avevano rispettato la scadenza fissata, la FNAARC Nazionale ha ritenuto doveroso attivarsi con Unioncamere e presso il Ministero dello Sviluppo Economico per ottenere la possibilità di effettuare la pratica oltre il termine del 30 settembre u.s..

    In risposta, Unioncamere, recependo le preoccupazioni della FNAARC ha diramato la circolare n. 3662/C chiarendo quanto segue.
    AGGIORNAMENTO POSIZIONI DELLE IMPRESE IN ATTIVITÀ ALLA DATA DEL 12 MAGGIO 2012
    Coloro che non hanno aggiornato la propria posizione nel Registro delle Imprese e nel REA entro il 30 settembre 2013 sono passibili della sanzione dell'inibizione dell'attività economica con provvedimento del Conservatore del Registro delle Imprese. Le pratiche di aggiornamento inviate dopo il 30 settembre 2013 saranno comunque accettate ed evase con l’applicazione di una sanzione REA per il tardivo adempimento. Se invece le imprese obbligate non provvederanno ad alcun adempimento, sarà avviato il procedimento di inibizione da parte del Conservatore del RI.
    AGGIORNAMENTO POSIZIONI DELLE IMPRESE INATTIVE ALLA DATA DEL 12 MAGGIO 2012
    Le persone fisiche iscritte al ruolo agenti e rappresentanti di commercio, che già risultavano inattive alla data del 12 maggio 2012, e che non hanno provveduto ad iscriversi nella apposita sezione REA entro il 30 settembre 2013, sono considerate decadute da ogni possibilità. Tuttavia, entro il 12 maggio 2017, potranno far valere la loro iscrizione nel soppresso ruolo quale requisito professionale per un avvio dell'attività con nuova iscrizione REA.

    In considerazione della complessità e delicatezza dell'argomento, si consiglia a tutti gli associati che avessero dubbi sulla questione a rivolgersi agli uffici della FNAARC provinciale
  • FNAARC VICENZA SEGNALA ALLA FONDAZIONE ENASARCO NUMEROSI DISSERVIZI NEI CONFRONTI DELLA GESTIONE DI PRATICHE RISARCITORIE DI INFORTUNI E MALATTIE
    Con nota dell'Associazione Provinciale Agenti e Rappresentanti di Commercio di Vicenza del 7 ottobre 2013 rivolta al Presidente FNAARC Nazionale, e lettera di Confcommercio Vicenza del 11 ottobre 2013 indirizzata al Presidente della Fondazione Enasarco, sono stati segnalati numerosi disservizi nella pratiche di risarcimento infortuni e malattie gestiti dalla Fondazione.
    Interessata al problema, la FNAARC nazionale, con nota del 14 ottobre 2013, ha dato immediato riscontro segnalando di essere intervenuta a tutela di tutti i propri iscritti verso la Fondazione, e che sul punto in Enasarco è in atto un grande processo di rinnovamento con indizione di una gara europea per migliorare la qualità del servizio.
  • AUMENTO ALIQUOTA IVA AL 22%
    Ricordiamo che dal 1 ottobre 2013 è entrata in vigore la nuova aliquota IVA del 22%. Sul punto l'Agenzia delle Entrate ha precisato (Comunicato Stampa del 30/09/2013) che qualora nella fase di prima applicazione ragioni di ordine tecnico impediscano di adeguare in modo rapido i software per la fatturazione e i misuratori fiscali, gli operatori potranno regolarizzare le fatture eventualmente emesse e i corrispettivi annotati in modo non corretto effettuando la variazione in aumento (vedi art. 26, primo comma, del DPR n. 633/1972).
    La regolarizzazione non comporterà alcuna sanzione se la maggiore imposta collegata all’aumento dell’aliquota verrà comunque versata nella liquidazione periodica in cui l’IVA è esigibile.
    In particolare, sarà possibile effettuare il versamento dell’IVA a debito, incrementato degli interessi eventualmente dovuti, senza applicazione delle sanzioni entro i termini previsti come da tabella:

    LIQUIDAZIONE PERIODICA MENSILE:
    PERIODO DI FATTURAZIONE : ottobre e novembre TERMINE VERSAMENTO: Versamento acconto Iva (27 dicembre),
    PERIODO DI FATTURAZIONE : dicembre TERMINE VERSAMENTO: Termine liquidazione annuale (16 marzo).

    LIQUIDAZIONE PERIODICA TRIMESTRALE :
    PERIODO DI FATTURAZIONE : quarto trimestre TERMINE VERSAMENTO: Termine liquidazione annuale (16 marzo)

    Entro i termini indicati dovranno quindi essere regolarizzate, ai sensi dell’articolo 26 del DPR n. 633/1972, le fatture erroneamente emesse con la minor aliquota del 21%.
    Per ogni maggiore informazione o dettaglio, tutti gli associati sono invitati a rivolgersi agli uffici fiscali della FNAARC provinciale (tel.0444/964300).
  • BENI DELL’IMPRESA CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI – COMUNICAZIONE ALL’ANAGRAFE TRIBUTARIA: MODALITÀ E TERMINI
    Le comunicazioni relative ai beni dell’impresa concessi in godimento a soci o familiari nel 2012 dovranno essere trasmesse entro il 12 dicembre 2013. A regime, invece, per le concessioni in godimento relative al 2013 e anni successivi, le comunicazioni andranno effettuate entro il 30 aprile dell’anno successivo a quello di chiusura dell’anno in cui i beni sono concessi o permangono in godimento. Rif. Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 2 Agosto 2013
  • NUOVE REGOLE PER I RITARDATI PAGAMENTI
    Rendiamo noto a tutti gli agenti e rappresentanti di commercio che il d.lgs n. 192, del 09/11/2012, ha modificato il d.lgs n. 231 del 09/10/2002, regolando con più precisione e maggiori penalità i ritardi di pagamenti nelle transazioni commerciali, compresi i rapporti di agenzia e rappresentanza. Tra gli aspetti più rilevanti si segnala il diritto al percepimento degli interessi di mora sull'importo dovuto salvo che il debitore dimostri che il ritardo di pagamento è dovuto a causa a lui non imputabile. Gli interessi decorrono automaticamente, senza dover mettere in mora il debitore, dal giorno successivo alla scadenza del pagamento. il termine legale è fissato in 30 giorni del ricevimento della fattura o della richiesta di pagamento. Soltanto per casi eccezionali ed spressamente pattuiti per iscritto tra le parti, il termine può essere esteso fino al massimo di 60 giorni. La normativa dispone che gli interessi moratori sono determinati nella misura degli interessi legali di mora (tasso di intresse applicato dalla Banca centrale europea maggiorato di otto punti percentuali). Inoltre, l'inosservanza del termine di pagamento comporta l'addebito non solo degli interessi ma anche delle spese di recupero delle somme non tempestivamente pagate, con un riconsocimento automatico forfettario di euro 40 a titolo di risarcimento del danno fatta salva la prova del maggior danno che può anche comprendere i costi di assistenza per il recupero del credito. Per effetto le regole previste dagli attuali AEC del settore commercio (art. 6 del 16/02/2009), AEC industria (art.7 del 20/03/2002) e dell'artigianato (art.6 del 12/06/2002) sono da ritenersi integrate con il D.lgs in commento, che in quanto norma a carattere imperativo è da ritenersi oggi prevalente.
  • SEGNALAZIONE BOLLETTINI EQUIVOCI
    Si informa che viene diffuso un bollettino contenente l’indicazione “Proposta di inclusione nell’Elenco delle ditte italiane operanti in Europa in ambito commercio, industria, agricoltura ed artigianato”.
    Il citato bollettino contiene le richieste di controllare la dicitura del testo e di dati ivi contenuti e di comunicare eventuali errori e/o cambiamenti, affinché gli stessi vengano inclusi nell’Elenco di cui si è detto.
    Si evidenzia, in proposito, che tale inclusione è meramente facoltativa e la ridetta proposta non proviene da alcun ente pubblico, o amministrazione, quali, ad esempio, il Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Agricoltura ed Artigianato.
    Si precisa che l’inserzione viene effettuata ad un costo di euro 297,41, IVA inclusa.
    Quanto sopra premesso, si invitano i destinatari della presente segnalazione a leggere con attenzione il bollettino di cui trattasi.
  • ENASARCO: PASSWORD DA RINNOVARE PER ACCEDERE ALL’AREA RISERVATA
    Enasarco ha riscontrato che alcuni utenti dell’area riservata della Fondazione hanno delle password assai poco sicure e che nel tempo sono state rilevate anomalie che hanno fatto sospettare tentativi di intrusione nel sistema informatico, fortunatamente sventati. Al fine di ridurre il rischio di intrusioni, al primo accesso su “inEnasarco” (ovvero, nell’area riservata agli iscritti) viene chiesto agli agenti di commercio e alle imprese preponenti di rinnovare la propria password. Enasarco ha già avvisato tutti gli agenti e le imprese che avranno tempo fino al 31 maggio 2013 per rinnovare rapidamente la propria password: sono sufficienti un paio di clic e una buona combinazione di caratteri. Dal 1° giugno 2013 chi non avrà ancora rinnovato le proprie credenziali dovrà ripetere la procedura di abilitazione ossia inviare un fax con un documento di identità.
  • RATEIZZAZIONE DELLA RISCOSSIONE
    Con la Direttiva del 7 maggio 2013, Equitalia ha innalzato, da 20.000 euro a 50.000 euro, la soglia dell’importo per ottenere la rateazione automaticamente, senza la necessità di dover allegare alcuna documentazione comprovante la situazione di difficoltà economica. l'agente della riscossione, su richiesta del contribuente, può concedere la dilazione del pagamento delle somme iscritte a ruolo, fino ad un massimo di 72 rate mensili (6 anni), nelle ipotesi di temporanea situazione di obiettiva difficoltà economica. Per debiti oltre l’importo di 50.000 euro la concessione della rateazione resta subordinata alla verifica della situazione di difficoltà economica.
  • IMU – SOSPENSIONE DELLA PRIMA RATA
    Sulla Gazzetta Ufficiale n.117 del 21 maggio 2013 è stato pubblicato il decreto-legge n.54, datato 21 maggio 2013, recante:” Interventi urgenti in tema di sospensione dell’imposta municipale propria, di rifinanziamento di ammortizzatori sociali in deroga, di proroga in materia di lavoro a tempo determinato presso le pubbliche amministrazioni e di eliminazione degli stipendi dei parlamentari membri del Governo”. Per l’anno 2013 il versamento della prima rata dell’imposta municipale propria, in scadenza il 17 giugno 2013, è sospeso per le seguenti categorie di immobili: a) abitazione principale e relative pertinenze, esclusi i fabbricati classificati nelle categorie catastali A/1 (abitazioni di tipo signorile), A/8 (abitazioni in ville), e A/9 (castelli, palazzi di eminenti pregi artistici o storici); b) unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari, nonché’ alloggi regolarmente assegnati dagli Istituti autonomi per le case popolari (IACP) o dagli enti di edilizia residenziale pubblica, comunque denominati, aventi le stesse finalità degli IACP, istituiti in attuazione dell’art.93, D.P.R. n.616/1977; c) terreni agricoli e fabbricati rurali anche strumentali. Il decreto in esame prevede una riforma complessiva della tassazione sugli immobili che interesserà, oltre all’imposta municipale propria (IMU), anche il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES). Tuttavia, in caso di mancata adozione della suddetta riforma entro il 31 agosto 2013, continuerà ad applicarsi la disciplina vigente; in questo caso la prima rata dell’imposta municipale propria (IMU) che è stata sospesa, dovrà essere versata entro il 16 settembre 2013.
  • AGGIORNAMENTO POSIZIONI PRESSO CAMERE DI COMMERCIO: OTTENUTA LA PROROGA AL 30 SETTEMBRE
    A seguito dei pressanti interventi della F.N.A.A.R.C., si è riusciti ad ottenere dal Ministro dello Sviluppo Economico dott. Corrado Passera, la firma del Decreto di proroga della scadenza dal 12 maggio al 30 settembre 2013 per l’aggiornamento delle posizioni presso la Camera di Commercio.
    Tale Decreto, ad oggi, non è ancora pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale ma solo sul sito del Ministero.
  • EQUITALIA ALZA LA SOGLIA PER LA RICHIESTA DI RATEIZZAZIONI: AUTORIZZAZIONI SEMPLIFICATE POSSIBILI FINO A 50.000 EURO
    Con direttiva del 7 maggio 2013 Equitalia ha innalzato da 20.000 a 50.000 euro la soglia d’importo per ottenere la rateazione automaticamente.
    Per l'accesso al beneficio basterà presentare una semplice istanza , senza la necessità di dover allegare alcuna documentazione comprovante la situazione di difficoltà economica.
  • ENASARCO: I MINIMALI ANNUALI
    Minimali - Plurimandatari - Monomandatari
    Dal 01/01/2013 - 412,00 € - 824,00 €
    Fino al 31/12/2012 - 400,00 € - 800,00 €
    Per i minimali di contribuzione, a differenza dei massimali, viene prevista la frazionabilità per trimestri. In caso di inizio o cessazione del rapporto di agenzia nel corso dell’anno, l’importo del minimale è frazionato in quote per trimestri ed è versato per tutti i trimestri di durata del rapporto di agenzia dell’anno considerato, sempreché in almeno uno di essi sia maturato il diritto a provvigioni, stante il principio di produttività. Il contributo minimo non è quindi dovuto se nel corso dell’anno il rapporto è stato improduttivo
  • TASSO UFFICIALE DI RIFERIMENTO (TUR), RIDOTTO ALLO 0,50 PER CENTO
    Il tasso ufficiale di riferimento è ridotto dallo 0,75% allo 0,50% a partire dall’8 maggio 2013.
    Tale riduzione è stata decisa dalla Banca Centrale Europea, come risulta dal Comunicato stampa diffuso in data 2 maggio 2013.
  • FONDAZIONE ENASARCO: AGGIORNAMENTI DEI MASSIMALI PROVVIGIONALI E DELL’ALIQUOTA CONTRIBUTIVA PER IL 2013
    Variazione dei massimali provvigionali e dell’aliquota contributiva da imputare alle provvigioni di competenza dell’anno 2013.
    Le nuove misure sono:
    Agente plurimandatario:
    Il massimale provvigionale annuo (vale a dire l’ammontare delle provvigioni fino al quale si applica l’aliquota contributiva) per ciascuna casa mandante è pari ad Euro 22.000,00. In precedenza ammontava a Euro 20.000,00;
    Agente monomandatario:
    Il massimale provvigionale annuo (vale a dire l’ammontare delle provvigioni fino al quale si applica l’aliquota contributiva) è pari ad Euro 32.500,00. In precedenza ammontava a 30.000,00.
    Contributo previdenziale:
    Aliquota contributiva 13,75%
    (6,875% a carico della mandante e 6,875% a carico dell’agente).
    Si ricorda che il contributo previdenziale è da calcolarsi su tutte le somme e a qualsiasi titolo dovute all’agente in dipendenza del mandato di agenzia quali: provvigioni, rimborsi spese, premi di produzione e indennità sostitutiva del preavviso. Il relativo versamento, tenuto conto del minimale e del massimale annuo, viene effettuato dalla ditta mandante che è responsabile quindi, anche della parte a carico dell’agente.
  • ENASARCO: SOGGIORNI CLIMATICI E TERMALI 2013
    La Fondazione Enasarco ha pubblicato il regolamento per i soggiorni climatici e termali 2013.
    La durata di ogni turno è di 14 giorni e gli iscritti dovranno impegnarsi ad accettare spostamenti di turno o di albergo. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata per il giorno 15 maggio 2013.
  • BENI D’IMPRESA CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI: PROROGA COMUNICAZIONE AL 15 OTTOBRE 2013
    L’Agenzia delle Entrate ha disposto la proroga al 15 ottobre 2013 del termine per la prima comunicazione dei dati relativi ai beni dell’impresa concessi in godimento a soci o familiari, originariamente fissato al 31 marzo 2013.

    -Rif. Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate n. 2013/37550 del 25 marzo 2013-
Archivio: 2010 - 2011 - 2012 - 2013 - 2014 - 2015 - 2016 - 2017 - 2018
 
Segnalainvia questa pagina

Autorizzazione Ministero del Lavoro e Politiche Sociali 08-01-2015
Copyright © 2015 Esac Spa - P.IVA 00331890244 - sitemap - informativa sui cookies
Sitengine - Telemar